Nuove disposizioni per apparecchi per il riscaldamento d'ambiente locale

Direttiva Ecodesign (ErP) 2009/125/EG

Il 1° gennaio 2018 ha avuto luogo la più grande trasformazione che l'industria del riscaldamento avesse mai vissuto da decenni. A partire da questa data, nell'Unione europea è entrato in vigore il regolamento UE 2015/1188. L'obiettivo della cosiddetta direttiva Ecodesign (progettazione ecocompatibile) è di ridurre il consumo energetico e l'inquinamento ambientale dei riscaldamenti elettrici. La Svizzera ha interamente adottato questa direttiva nell'ambito dell'ordinanza sull'efficienza energetica OEEne, allegato 1.18, ormai in vigore dal 1° giugno 2018.

Quali prodotti sono coinvolti?

Tutti i riscaldamenti elettrici che procurano alle persone una temperatura ambiente gradevole nei locali chiusi.

Ad esempio:

  • riscaldamenti a pavimento elettrici
  • radiatori a infrarossi
  • apparecchi radianti per interni
  • radiatori per bagno
  • termoaccumulatori
  • convettori
  • termoventilatori
  • radiatori rapidi

Quali prodotti non sono coinvolti?

In linea di principio, tutti gli apparecchi per il riscaldamento d'ambiente locale che non sono destinati al mantenimento di una temperatura ambiente gradevole per le persone. 

Ad esempio:

  • apparecchi per il riscaldamento di ambienti esterni
  • riscaldamenti antigelo
  • scaldasalviette
  • riscaldamenti ad aria calda
  • stufe per saune
  • apparecchiature Slave
  • apparecchi per il riscaldamento dell'ambiente per uso domestico > 50kW
  • apparecchi per il riscaldamento dell'ambiente per uso professionale > 120kW

Quali sono le esigenze Ecodesign?

In futuro gli apparecchi per il riscaldamento d'ambiente locale devono soffisfare una determinata efficienza energetica. Questo valore dipende dal tipo di apparecchio ed è stato stabilito nell'allegato II del regolamento UE 2015/1188 festgelegt. Gli apparecchi per il riscaldamento d'ambiente locale sono suddivisi come segue (tra parentesi l'efficienza energetica stagionale minima necessaria):

  • apparecchi trasportabili (36%)
  • apparecchi fissi > 250W (38%)
  • apparecchi fissi ≤ 250W (34%)
  • accumulatori (38,5%)
  • riscaldamenti a pavimento (38%)
  • radiatori a infrarossi > 1200W (35%)
  • radiatori a infrarossi ≤ 1200W (31%)

Gli apparecchi per il riscaldamento d'ambiente locale ad uso non commerciale partono da un valore di base del 30%. Questo valore corrisponde al grado di efficienza energetica stagionale della produzione di corrente elettrica in Europa (40%) meno il 10%. Ogni funzione permette un risparmio energetico. L'integrazione della funzione nel prodotto permette di ottenere una percentuale di punti bonus. Le funzioni per un risparmio energetico sono ad esempio:

  • regolazione della temperatura ambiente
  • temporizzatore
  • rilevatore di presenza
  • riconoscimento abbassamento improvviso della temperatura
  • telecomando
  • funzione autoapprendimento (adaptive start)
  • limitazione del tempo di funzionamento
  • termometro a globo nero

A seconda del tipo di apparecchio, la percentuale dei punti bonus può variare.
Oltre ai punti bonus, sono possibile anche punti di penalità. Questo quando gli apparecchi o l'apposito termostato persentano un consumo ausiliario di corrente eettrica. Ad esempio il funzionamento in modalità stand-by.
Se l'efficienza energetica stagionale minima necessaria non viene raggiunta, (ad es. apparecchi trasportabili 36%), la vendita in Svizzera e nell'UE è vietata.

Apparecchi per il riscaldamento d'ambiente locale completi

Gli apparecchi per il riscaldamento d'ambiente locale interessati dalla direttiva Ecodesign e venduti in Europa e in Svizzera come una sola unità o come set devono soddisfare i requisiti Ecodesign. 

Apparecchi per il riscaldamento d'ambiente locale costituiti da singoli elementi

Se gli apparecchi per il riscaldamento d'ambiente vengono venduti al dettaglio, l'installatore è responsabile della corretta applicazione della direttiva Ecodesign. In questo caso, vi consigliamo volentieri nella scelta dei prodotti. In generale un riscaldamento o un termostato sono adeguati quando soddifano le specifiche Ecodesign, a seconda del tipo di apparecchio. 

In breve

Se un apparecchio per il riscaldamento d'ambiente dispone delle seguenti caratteristiche, la direttiva Ecodesign viene rispettata nella maggior parte dei casi: 

  • controllo elettronico della temperatura ambiente con programma settimanale
  • funzione autoapprendimento o riconoscimento abbassamento improvviso della temperatura
  • basso consumo di corrente ausiliaria (ad es. termostato in modalità stand-by)

Conclusione

SYSTEC THERM AG approva la direttiva Ecodesign perché corrisponde alla nostra filosofia aziendale, in quanto le soluzioni di riscaldamento efficaci e innovative sono per fattori fondamentali. Inolre, i consumatori approfittano di sistemi intelligenti, risparmiando denaro ed energia e saranno interamente soddisfatti del riscaldamento elettrico. La direttiva Ecodesign non vieta alcuna tecnologia, bensì, nei requisiti di efficienza, tiene conto anche del potenziale del prodotto. A garanzia di eque condizioni concorrenziali sul mercato.